L’arte del Judo

Questo articolo, qui ne è riportata solo una parte, è stato pubblicato sulla rivista di fotografia APERTURE nel luglio 2017

Il judo è una disciplina nata in Giappone nel 1882, in seguito all’apertura, da parte del Professor Jigoro Kano, del suo dōjō, il Kōdōkan.
Il Maestro Kano nacque e crebbe in un periodo storico di totale chiusura del Giappone al mondo esterno, dove le arti marziali venivano insegnate con l’esclusiva finalità del combattimento e prevedevano l’utilizzo di armi di vario tipo. Tra queste arti marziali vi era il Jūjitsu, praticato anche dal Maestro Kano, il quale si rese conto tuttavia di quanto fosse difficile da diffondere e poco educativo, così ne mutua gli aspetti riguardanti l’esercizio fisico e l’addestramento al combattimento ma elimina l’utilizzo delle armi e dà invece enfasi all’aspetto educativo e sociale dando così vita, nel suo dōjō, al metodo Judo.
Il judo mantiene così la concezione di lotta del Jūjitsu ma diventa una disciplina che aiuta l’allievo a crescere rafforzandone lo spirito, insegnando anche il rispetto per l’avversario e il rispetto per la gerarchia. Diventa cioè un sistema di educazione al combattimento efficace e gratificante, sostenuto da forti valori etici e morali mirati alla crescita individuale e alla formazione di persone con alto senso del rispetto dell’altro.
Non a caso il termine judo è la composizione di due kanji (caratteri giapponesi): (JU, cedevolezza) e (DO, via), traducibile come: ‘via della cedevolezza’, ‘via dell’adattabilità’, che esplicitano così il suo principio costituente.
Il Maestro Kano a tal proposito era solito così spiegare l’essenza della sua arte marziale: “il judo è la via più efficace per utilizzare la forza fisica e mentale. Allenarsi nella disciplina del judo significa raggiungere la perfetta conoscenza dello spirito attraverso l’addestramento attacco-difesa e l’assiduo sforzo per ottenere un miglioramento fisico-spirituale. Il perfezionamento dell’io così ottenuto dovrà essere indirizzato al servizio sociale, che costituisce l’obiettivo ultimo del judo”.

indietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *